Partrecipano alla messa di prima comunione




Дата канвертавання24.04.2016
Памер55.54 Kb.
FESTA DI PRIMA COMUNIONE


Domenica 16 Maggio 2010

Ascensione del Signore
Parrocchia

Nostra Signora del Santissimo Sacramento”



Oca Marina di Taglio di Po (Ro)

- Diocesi di Chioggia (Ve) -
OGGI 16 MAGGIO 2010

PARTRECIPANO ALLA MESSA

DI PRIMA COMUNIONE:


Nomi bambini

RITI DI INTRODUZIONE

Sac.: Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.
Tutti: Amen.
Sac. : L’Amore di Dio nostro Padre e del Signore nostro Gesù Cristo sia con tutti voi.
Tutti: E con il tuo spirito.
Sac.: “Lasciate che i bambini vengano a me” disse un giorno Gesù ai discepoli che volevano allontanarli. La nostra comunità è in festa perché ancora oggi il Signore vuole i nostri fanciulli accanto a sé, li accoglie alla sua mensa, si fa cibo per loro.

È questa la stupenda verità il Verbo, il Figlio di Dio che si è fatto carne più di 2000 anni fa è presente oggi nel sacramento che i ragazzi stanno per ricevere. L’incontro con Gesù nell’Eucaristia è la tappa più significativa del loro cammino cristiano, i ragazzi aspettano con gioia e trepidazione questo giorno. Aiutiamoli a vivere la festa dell’incontro con Gesù in un clima di preghiera e di raccoglimento.


Fanc.: Signore, per noi oggi è un grande giorno: siamo qui riuniti per celebrare il tuo amore, per ascoltare la tua parola, per offrire la nostra vita, assieme alla tua, al Padre. Abbiamo capito che fare la Comunione vuol dire impegnarci a dirti di sì ogni giorno della nuova vita; vuol dire che ci dobbiamo comportare da figli di Dio, come lo sei stato tu, e per questo chiediamo il tuo aiuto, l’aiuto dei nostri genitori, delle nostre catechiste, dei nostri sacerdoti, e di coloro che ci amano, così impareremo a vivere ogni giorno quello che adesso celebriamo e sapremo sempre dirti il nostro Sì in ogni momento della nostra vita.
Tutti: Amen.
Cat.: Dio Padre vi ama e conosce da sempre il vostro nome, oggi vi chiama all’incontro con Gesù (i bambini vengono chiamati per nome dalla catechista e rispondono: “Eccomi!”).


Sac.: Carissimi, Gesù ci riunisce insieme per fare con noi la sua Cena e per donarsi a noi come pane di vita, perché possiamo portare la sua gioia anche ai nostri fratelli e amici. Se però non siamo disposti a scambiarci i suoi doni e il nostro perdono, il Signore non può accoglierci e perdonarci, come egli ci ha detto nel Vangelo.
Tutti: Confesso a Dio onnipotente e a voi, fratelli, che ho molto peccato in pensieri , parole, opere e omissioni, per mia colpa mia colpa, mia grandissima colpa. E supplico la beata sempre Vergine Maria, gli angeli, i santi e voi, fratelli, di pregare per me il Signore Dio nostro.
Sac.: Dio, Padre buono, che ci perdona sempre quando siamo pentiti di vero cuore, abbia misericordia di noi, perdoni i nostri peccati e ci conduca alla vita eterna.
Tutti: Amen.
Inno di Lode: Gloria a Dio…
Sac.: Preghiamo:

Esulti di santa gioia la tua Chiesa, o Padre, per il mistero che celebra in questa liturgia di lode, poiché nel tuo Figlio asceso al cielo la nostra umanità è innalzata accanto a te, e noi, membra del suo corpo, viviamo nella speranza di raggiungere Cristo, nostro capo, nella gloria. Egli è Dio, e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli.


Tutti: Amen.
LITURGIA DELLA PAROLA
PRIMA LETTURA
Dagli Atti degli Apostoli 1,1-11

Fu elevato in alto sotto i loro occhi.
Nel primo racconto, o Teòfilo, ho trattato di tutto quello che Gesù fece e insegnò dagli inizi fino al giorno in cui fu assunto in cielo, dopo aver dato disposizioni agli apostoli che si era scelti per mezzo dello Spirito Santo. Egli si mostrò a essi vivo, dopo la sua passione, con molte prove, durante quaranta giorni, apparendo loro e parlando delle cose riguardanti il regno di Dio. Mentre si trovava a tavola con essi, ordinò loro di non allontanarsi da Gerusalemme, ma di attendere l’adempimento della promessa del Padre, «quella – disse – che voi avete udito da me: Giovanni battezzò con acqua, voi invece, tra non molti giorni, sarete battezzati in Spirito Santo».

Quelli dunque che erano con lui gli domandavano: «Signore, è questo il tempo nel quale ricostituirai il regno per Israele?». Ma egli rispose: «Non spetta a voi conoscere tempi o momenti che il Padre ha riservato al suo potere, ma riceverete la forza dallo Spirito Santo che scenderà su di voi, e di me sarete testimoni a Gerusalemme, in tutta la Giudea e la Samarìa e fino ai confini della terra». Detto questo, mentre lo guardavano, fu elevato in alto e una nube lo sottrasse ai loro occhi. Essi stavano fissando il cielo mentre egli se ne andava, quand’ecco due uomini in bianche vesti si presentarono a loro e dissero: «Uomini di Galilea, perché state a guardare il cielo? Questo Gesù, che di mezzo a voi è stato assunto in cielo, verrà allo stesso modo in cui l’avete visto andare in cielo».


Parola di Dio. Tutti: Rediamo grazie a Dio.

SALMO RESPONSORIALE

Dal Salmo 46
R. Ascende il Signore tra canti di gioia.
Popoli tutti, battete le mani!

Acclamate Dio con grida di gioia,

perché terribile è il Signore, l’Altissimo,

grande re su tutta la terra. R.


Ascende Dio tra le acclamazioni,

il Signore al suono di tromba.

Cantate inni a Dio, cantate inni,

cantate inni al nostro re, cantate inni. R.


Perché Dio è re di tutta la terra,

cantate inni con arte.

Dio regna sulle genti,

Dio siede sul suo trono santo. R.



SECONDA LETTURA
Dalla lettera agli Ebrei 9,24-28;10,19-23

Cristo è entrato nel cielo stesso.

Cristo non è entrato in un santuario fatto da mani d’uomo, figura di quello vero, ma nel cielo stesso, per comparire ora al cospetto di Dio in nostro favore. E non deve offrire se stesso più volte, come il sommo sacerdote che entra nel santuario ogni anno con sangue altrui: in questo caso egli, fin dalla fondazione del mondo, avrebbe dovuto soffrire molte volte. Invece ora, una volta sola, nella pienezza dei tempi, egli è apparso per annullare il peccato mediante il sacrificio di se stesso. E come per gli uomini è stabilito che muoiano una sola volta, dopo di che viene il giudizio, così Cristo, dopo essersi offerto una sola volta per togliere il peccato di molti, apparirà una seconda volta, senza alcuna relazione con il peccato, a coloro che l’aspettano per la loro salvezza. Fratelli, poiché abbiamo piena libertà di entrare nel santuario per mezzo del sangue di Gesù, via nuova e vivente che egli ha inaugurato per noi attraverso il velo, cioè la sua carne, e poiché abbiamo un sacerdote grande nella casa di Dio, accostiamoci con cuore sincero, nella pienezza della fede, con i cuori purificati da ogni cattiva coscienza e il corpo lavato con acqua pura. Manteniamo senza vacillare la professione della nostra speranza, perché è degno di fede colui che ha promesso.


Parola di Dio. Tutti: Rendiamo grazie a Dio.
Acclamazione al Vangelo (Mt 28,19.20)
Alleluia, alleluia.

Andate e fate discepoli tutti i popoli, dice il Signore,

ecco, io sono con voi tutti i giorni,

fino alla fine del mondo.



Alleluia.

VANGELO

X Dal Vangelo secondo Luca 24, 46-53

Mentre li benediceva veniva portato verso il cielo.
In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Così sta scritto: il Cristo patirà e risorgerà dai morti il terzo giorno, e nel suo nome saranno predicati a tutti i popoli la conversione e il perdono dei peccati, cominciando da Gerusalemme. Di questo voi siete testimoni. Ed ecco, io mando su di voi colui che il Padre mio ha promesso; ma voi restate in città, finché non siate rivestiti di potenza dall’alto». Poi li condusse fuori verso Betània e, alzate le mani, li benedisse. Mentre li benediceva, si staccò da loro e veniva portato su, in cielo. Ed essi si prostrarono davanti a lui; poi tornarono a Gerusalemme con grande gioia e stavano sempre nel tempio lodando Dio.

Tutti: Lode a te o Cristo.
RINNOVO DELLE PROMESSE BATTESIMALI
Sac.: Fratelli carissimi, per mezzo del Battesimo siamo divenuti partecipi del mistero pasquale del Cristo, siamo stati sepolti insieme con lui nella morte, per risorgere alla vita nuova. Ora, ricordando Cristo Signore, che attraverso la sua gloriosa passione è passato dalla morte alla vita, nel giorno in cui è portato a compimento il mistero pasquale, rinnoviamo le promesse del nostro Battesimo, con le quali un giorno abbiamo rinunziato a satana e alle sue opere e ci siamo impegnati a servire fedelmente Dio nella Santa Chiesa.
Sac.: Rinunciate al peccato, per vivere nella libertà dei figli di Dio?

Tutti: Rinuncio.
Sac.: Rinunciate alle seduzioni del male, per non lasciarvi dominare dal peccato?

Tutti: Rinuncio.
Sac.: Rinunciate a satana, origine e causa di ogni peccato?

Tutti: Rinuncio.
Sac.: Credete in Dio, Padre onnipotente, creatore del cielo e della terra?

Tutti: Credo.
Sac.: Credete in Gesù Cristo, suo unico Figlio, nostro Signore, che nacque da Maria Vergine, morì e fu sepolto, è risuscitato dai morti e siede alla destra del Padre?

Tutti: Credo.
Sac.: Credete nella Santa Chiesa cattolica, la comunione dei santi, la remissione dei peccati, la risurrezione della carne e la vita eterna?

Tutti: Credo.
Sac.: Dio onnipotente, Padre del nostro Signore Gesù Cristo, che ci ha liberati dal peccato e ci ha fatto rinascere dall’acqua e dallo Spirito Santo, ci custodisca con la sua grazia in Cristo Gesù nostro Signore per la vita eterna.

Tutti: Amen.
PREGHIERA DEI FEDELI

Sac.: Fratelli e sorelle, oggi con Cristo che sale al Padre, anche la nostra umanità è penetrata nell’alto dei cieli. Rivolgiamo fiduciosi al Padre la nostra supplica dicendo: Ascoltaci, o Signore.
Tutti: Ascoltaci, o Signore.
Fanc.: Per il Papa, i Vescovi, il nostro parroco don Giovanni e tutti i sacerdoti: affinché donando con semplicità e letizia la loro vita ai fratelli, si conformino sempre più al mistero che celebrano all’altare. Noi ti preghiamo.
Tutti: Ascoltaci, o Signore.
Fanc. Per noi e per tutti i bambini che come noi partecipano, quest’anno, alla Messa di Prima Comunione, perché la Parola di Dio e il Pane Eucaristico ci sostengano sempre nelle difficoltà della vita. Noi ti preghiamo.

Tutti: Ascoltaci, o Signore.
Fanc.: Per la pace di tutto il mondo perché ogni uomo collabori a realizzarla facendo si che in ogni luogo della terra regni l’amore e la fratellanza. Noi ti preghiamo.

Tutti: Ascoltaci, o Signore.
Fanc.: Perché aumenti in noi il desiderio di avere sempre un posto privilegiato per Gesù nella nostra casa, a scuola, quando facciamo sport e nella vita di ogni giorno. Noi ti preghiamo.
Tutti: Ascoltaci, o Signore.
Fanc.: Per i nostri genitori, veglia su di loro, aiutali mentre svolgono il difficile compito di educatori. Noi ti preghiamo.
Fanc.: Per le nostre comunità, perché alcuni di noi possano sentire nel cuore la chiamata sacerdotale o religiosa e seguano con slancio questa vocazione. Noi ti preghiamo.
Tutti: Ascoltaci, o Signore.
Sac.: O Dio, esaudisci le voci di questo popolo che riconosce in Cristo risorto dai morti il Sacerdote sempre vivo dinanzi a te per intercedere un favore dei fratelli: l’abbondanza delle benedizioni del cielo accompagni sempre il cammino di chi crede in lui. Egli vive e regna nei secoli dei secoli.
Tutti: Amen.


PRESENTAZIONE DEI DONI
Cat.: E’ il momento solenne della presentazione dei doni, un offertorio speciale vista la presenza dei nostri bambini che oggi parteciperanno per la prima volta alla messa di Prima Comunione. E’ a questo punto della Messa che la Chiesa in festa si unisce al sacrificio del celebrante per porgere i propri doni.
Fanc.: Gesù, Tu oggi ci inviti a partecipare all’Eucaristia , ed accoglierti come dono del Padre; noi ti presentiamo queste spighe di grano: tanti chicchi che diventeranno l’unico Pane Eucaristico, pane per ogni fame dell’uomo, pane di vita, sacrificio d’amore.
Fanc.: Ti presentiamo, Signore, il pane e il vino; tra poco diventeranno pane di vita, sacrificio d’amore, bevanda di salvezza, dono di vita eterna.
Fanc.: Ti presentiamo Signore la Bibbia e il libretto di catechismo come promessa d’impegno nel cammino di fede per testimoniare la Tua parola e impegno nel conoscerti meglio e nel prepararci bene ad ogni incontro con te.

ORAZIONE SULLE OFFERTE
Sac.: Accogli, Signore, il sacrificio che ti offriamo nella mirabile ascensione del tuo Figlio, e per questo santo scambio di doni fa’ che il nostro spirito si innalzi alla gioia del cielo.

Per Cristo nostro Signore.


Tutti: Amen.


PREGHIERA DI RINGRAZIAMENTO

Dopo la comunione un fanciullo legge:
Grazie, Gesù!

tu sei nel nostro cuore,

parli al nostro cuore,

lo riempi della gioia della tua presenza.


In questo momento, così prezioso per noi,

ti presentiamo i desideri

di tutti gli uomini della terra,

in particolare dei bambini,

che desiderano amore, pace, cibo …
Aiutaci, perché il nostro più grande desiderio

sia quello di farti conoscere,

a tutti coloro che nella vita incontreremo.

Tutti: Amen.


Un papà a nome degli altri:

Per noi genitori di questi bambini, perché questa esperienza di riscoperta della fede, fatta in questi giorni insieme a loro ci aiuti a rendere la nostra vita cristiana più coerente al Vangelo per continuare insieme quel cammino di maturazione e di crescita che ci renderà autentici cristiani per tutta la vita.



Una mamma a nome delle altre:

Ci hai concesso di dare, i figli, la salute, la serenità delle nostre famiglie, la felicità, sono qualcosa di tanto meraviglioso che non sarà abbastanza tutta la nostra vita per ringraziare il Signore. Per tutto questo e in modo particolare oggi per la gioia che ci hai dato di accompagnare i nostri figli a Te, con gioia tutti insieme diciamo:


Tutti: Grazie Signore!.

DOPO LA COMUNIONE
Sac.: Dio onnipotente e misericordioso, fai gustare i divini misteri, suscita in noi il desiderio della patria eterna, dove hai innalzato l’uomo accanto a te nella gloria. Per Cristo nostro Signore.
Tutti: Amen.

ATTO DI AFFIDAMENTO A MARIA

(Un genitore)
Maria, Madre di Gesù e Madre nostra,

noi figli tuoi, ci consacriamo totalmente a te,

oggi ti affidiamo questi nostri figli

perché possano vivere una vita santa:

per essere tuoi piccoli servi,

perché tu, dolce Madre,

possa contare sempre su di loro,

perché possano aiutarti

a portare a compimento il disegno d’Amore

che il Padre ha su ognuno di noi.


Donaci, o Madre di Gesù e Madre nostra,

la grazia di essere sempre fedeli

alla Chiesa e al santo Padre,

e, uniti a te, amare

e adorare il Signore Gesù.
Tutti: Amen.

BENEDIZIONE E CONGEDO
Sac.: Il Signore sia con voi.
Tutti: E con il tuo Spirito.
Sac.: Dio, che nella risurrezione del Cristo ha operato la nostra salvezza e ci ha fatto suoi figli, vi dia la gioia della sua benedizione.

Tutti: Amen.
Sac.: Il Redentore, che ci ha dato il dono della vera libertà, vi renda partecipi dell’eredità eterna.
Tutti: Amen.
Sac.: E voi, che per mezzo del Battesimo siete risorti in Cristo,

possiate crescere in santità di vita per incontrarlo un giorno nella patria del cielo.



Tutti: Amen.
Sac.: E la benedizione di Dio onnipotente, Padre e Figlio X e Spirito Santo, discenda su di voi, e con voi rimanga sempre.

Tutti: Amen.
Sac.: Siate nel mondo testimoni della gioia del Signore risorto.

Andate in pace. Alleluia, alleluia.


Tutti: Rendiamo grazie a Dio. Alleluia, alleluia.
L’AUGURIO DI PAPA BENEDETTO XVI

ZCZ GT535 NGC/A446 RIF20100312-052-1249145

IGRC CO IGRM 058

00120 CITTADELVATICANO 55 26 1115


REV. DON GIOVANNI NATOLI

PARR. NOSTRA SIGNORA DEL SANTISSSIMO SACRAMENTO

PIAZZA SAN LUIGI,3 – 45019 OCA TAGLIO DI PO RO


AT RAGAZZI DI CODESTA PARROCCHIA CHE OGGI RICEVONO PRIMA SANTA COMUNIONE SOMMO PONTEFICE ESORTA AD ACCOSTARSI CON DEVOZIONE AT EUCARISTIA PER CRESESCERE SEMPRE PIU’ NELL’AMORE AT CRISTO ET ALLA CHIESA MENTRE DI CUORE IMPARTE IMPLORATA BENEDIZIONE APOSTOLICA ESTENDENDOLA AT RISPETTIVI FAMILIARI ET A QUANTI NE HANNO CURATO FORMAZIONE CATECHISTICA.

CARDINALE TARCISIO BERTONE

SEGRETARIO DI STATO DI SUA SANTITA’

MITTENTE:

02485/02246

CITTADELVATICANO

NNNN


Un grazie a quanti hanno collaborato

per la buona riuscita della Festa di Prima Comunione:

alle catechiste, ai componenti del coro e in particolare

alla catechista M.



База данных защищена авторским правом ©shkola.of.by 2016
звярнуцца да адміністрацыі

    Галоўная старонка