Caratteristiche




Дата канвертавання22.04.2016
Памер6.95 Kb.
Noce nostrano (Juglans regia L.)

CARATTERISTICHE

E’ un albero frequente nel paesaggio collinare e pedemontano della nostra penisola, isolato o a gruppi, dalla caratteristica chioma globosa di un verde chiaro e lucente. Alcuni esemplari possono raggiungere altezze di 25-30 metri, con diametro del tronco di 70-80 cm. Il fusto è ricoperto da una corteccia grigio-argentea, che si screpola longitudinalmente con l'età.
DIFFUSIONE

Nelle Marche il noce è stato diffuso per la qualità del frutto e del legno ed è un tipico elemento diffuso del paesaggio agrario, coltivato isolato od in filare, dalla collina alla montagna (il suo ottimo climatico è però nell’area di vegetazione del castagno), pur essendo originario dell'Asia centrale ed occidentale. Ne esistono diverse varietà, di cui è da tenere conto, oltre che per l'attitudine alla produzione di legno e frutto, per la differente resistenza alle gelate. Così, si distinguono la "Bleggiana", la "San Giovanni" e la "Sant'Antonio", a fogliazione tardiva e quindi resistenti alle gelate primaverili, mentre la "Sorrento" è fra le più note per la duplice produzione. Predilige terreni freschi e profondi, con precipitazioni medie annue non inferiori a 800 mm, ben distribuite; inoltre esige spazio libero da vegetazione al di sotto dell'area d'incidenza. Non è indicato per quelle località ove la temperatura media del mese più freddo scenda al di sotto di –2 C, o si verifichino brinate tardive o gelate autunnali.


IMPIANTO

Si utilizzano semenzali di 1 o 2 anni, oppure trapianti (1s+1t), a radice nuda e ben conformata. Il terreno dovrà essere preliminarmente lavorato in profondità (50 cm e oltre), quindi sistemato a buche di grande dimensione (fino a m 1x1). Come già accennato esige molto spazio, quindi si adotterà, nel caso di un impianto con finalità produttive, una densità definitiva piuttosto rada, da m 5x5 a m 7x7. La stagione più indicata per effettuare la piantagione è l'autunno o, in subordine, la fine dell'inverno.


COLTIVAZIONE

Si giova della disponibilità d'acqua anche se teme i ristagni, per cui occorre che il terreno sia ben drenato. Nei primi anni dell'impianto è necessario effettuare costanti ripuliture attorno alle piantine per un raggio di circa 1m, ed eventualmente si possono pacciamare le piazzole. Anche le lavorazioni superficiali si dimostrano utili per impedire la formazione di crostone. Per un impianto finalizzato alla produzione di legname pregiato rivestono grande importanza le potature d'allevamento, che hanno l'obiettivo di favorire lo sviluppo della freccia apicale, contenendo, relativamente al portamento naturale della specie, la formazione di grosse branche laterali, giungendo a maturità con almeno 5 metri di fusto libero e diritto. A secondo della fertilità della stazione, la maturità viene raggiunta fra i 45 ed i 70 anni.


IMPIEGHI

Tralasciando la coltivazione per il frutto, si rileva l'importanza del noce come produttore di legno di pregio. Questo è caratterizzato da una gran parte di alburno, biancastro, ben differenziato dal durame, che è di colore bruno scuro; si distingue per durezza, ma è altresì ben lavorabile. La presenza di striature nel legno ("marezzature") ne esalta l'aspetto decorativo, accrescendone il valore. Il legname è naturalmente ricercato per l'impiego nell'industria mobiliera.


AVVERSITA'

A parte i frequenti danni da stress termico, da trapianto, il noce è sensibile a marciumi provocati da ristagno d’acqua: fra gli agenti più comuni vi sono Armillaria mellea e Phytophtora cactorum. Frequenti sono le macchie nerastre su foglie, piccioli e rametti provocate dal fungo Marssonina juglandis. Il "mal del carbone" o antracnosi, è abbastanza frequente in condizioni di piovosità primaverile ed estiva, arrecato dall' ascomicete Gnomonia juglandis. Danni al legno arrecano invece i lepidotteri Cossus cossus e Zeuzera pyrina, detti rispettivamente "rodilegno rosso" e "rodilegno giallo".


База данных защищена авторским правом ©shkola.of.by 2016
звярнуцца да адміністрацыі

    Галоўная старонка