Malvaceae – Tilia platyphyllos Scop




Дата канвертавання22.04.2016
Памер4.97 Kb.

MALVACEAETilia platyphyllos Scop.


Nome volgare: tiglio nostrano.

Biologia: fanerofita arborea caducifoglia, molto longeva, fiorisce tra maggio e giugno con piena maturazione dei frutti tra settembre ed ottobre.

Distribuzione: europeo-caucasica, dalla Francia fino al Caucaso e dalla penisola italiana fino alla Scandinavia meridionale. In Italia è presente, anche se con ridotta frequenza, in tutte le regioni, tranne la Sardegna dove è avventizia. Secondo la Check-list di Conti et al., 2005, è assente anche in Molise e Trentino-Alto-Adige. In Basilicata è stata segnalata in poche località nemorali. La rarefazione di questo tiglio e delle specie congeneri è certamente imputabile all’intervento antropico che ha favorito specie più rustiche. Aggiungere notazioni per il SIC

Ecologia: mesofilo nei riguardi della luce e della temperatura, predilige suoli profondi, freschi, dotati in sostanza organica, ben drenati; predilige i terreni a reazione neutra. Ha discreta capacità di ricaccio ed è specie poco socievole, crescendo allo stato isolato o con piccoli gruppi all’interno di formazioni mesofile di latifoglie decidue e/o di conifere del piano montano sino a 1600 metri di altitudine. È sovente confinato nelle stazioni di forra.

Habitat e/o biotopo elettivo/i all’interno del SIC: 9180* - Foreste di versanti, ghiaioni e valloni del Tilio-Acerion (habitat prioritario); 9220* - Faggeti degli Appennini con Abies alba e faggete con Abies nebrodensis (habitat prioritario).

Minacce: ceduazioni, prelievi imputabili all’elevato pregio del legname, degradazione delle condizioni ecologiche degli habitat di pertinenza a seguito di diradamenti boschivi con evoluzione in senso xerico della vegetazione.

Livello di minaccia nel SIC: molto alto (a breve-medio termine) a causa della rarefazione della specie.

Conservazione e protezione: è specie protetta della flora lucana ai sensi del DPGR 55/2005 ed inserita nel novero delle specie a protezione limitata speciale. È contemplata nella Liste Rosse Regionali delle Piante d’Italia, nella limitrofa Calabria, nella categoria delle specie minacciate vulnerabili (VU).


База данных защищена авторским правом ©shkola.of.by 2016
звярнуцца да адміністрацыі

    Галоўная старонка