La cultura italiana a Cambridge




Дата канвертавання22.04.2016
Памер11.51 Kb.
La cultura italiana a Cambridge
Nell’anno scolastico 2012 – 2013 il Ministro degli Affari Esteri ha nominato una nuova insegnante d’ italiano alla Scuola Elementare St. Alban’s in Cambridge.
L’ insegnante Triola ha lavorato in stretta collaborazione con il Cambridge Italian Club (CIC) e il Girotondo, entrambe organizzazioni di volontari senza scopo di lucro, che hanno attivamente promosso la cultura italiana per parecchi anni rivolgendosi alle famiglie italiane bilingue residenti in Cambridge. Il CIC e il Girotondo insieme all’insegnante Triola hanno collaborato per promuovere e realizzare una varietà di eventi culturali ed iniziative per bambini. Tutte le attività sono state organizzate per promuovere non solo la lingua italiana ma anche per rinforzare le tradizioni italiane all’interno della comunità locale.
Gli eventi realizzati sono stati: due spettacoli teatrali, un concerto, una fiera di Natale, feste di Carnevale e della Befana insieme alle regolari letture mensili alla Biblioteca Centrale di Cambridge. Questi eventi di intrattenimento per bambini hanno anche promosso la lingua e cultura italiana all’ interno della più ampia comunità’ della cittadina dell’East Anglia.
I due spettacoli teatrali La gabbianella e il Gatto di Luis Sepulvera e Battista e le Streghe di Torno sono direttamente connessi alle letture nella biblioteca con il duplice obbiettivo di incoraggiare I bambini a leggere di più in italiano – con gli adulti o da soli – e di stimolare la lettura creativa per i bambini di tutte le eta’.
L’insegnante Triola, insieme al CIC e al Girotondo, e’ riuscita ad organizzare un concerto d’organo di musica italiana di vari periodi storici eseguito dal Maestro Alessandra Mazzanti al prestigioso Gonville e Caius College a Cambridge. Il Dirigente Scolastico del Consolato Generale di Londra, Prof.ssa Mara Luongo – con la sua famiglia – ha partecipato, al magnifico evento musicale.
La collaborazione con il Maestro Alessandra Mazzanti ha permesso la realizzazione di un workshop intitolato La musica parla italiano, Il Carnevale degli Animali di Saint Saëns in tutte le scuole in cui insegna la Maestra Triola. Il workshop ha riscosso molto successo ed e’ stato piacevolmente accolto dalla partecipazione attiva e dall’entusiasmo non solo di tutti i bambini delle scuole ma anche dai loro genitori e dallo staff inglese.
La Scuola di St Alban’s ha ospitato la prima serata italiana organizzata da una scuola elementare a Cambridge che ha visto la partecipazione di tutti i bambini che hanno frequentato i corsi extrascolastici di italiano . Gli studenti hanno cantato in italiano una serie di canzoni italiane per bambini molto ben conosciute, filastrocche e scioglilingua; una bambina di otto anni ha cantato una emozionante versione della canzone “a cappella” di un famoso pezzo italiano.
Domenica 12 Maggio 2013, 30 studenti e genitori dei corsi extrascolastici presso la scuola St.Alban’s di Cambridge si sono recati al British Museum per scoprire i segreti più reconditi dell’eruzione del Vesuvio del 79 AD che ha distrutto le città’ italiane di Pompei ed Ercolano.
Il gruppo e’ stato accompagnato anche dall’ archeologa Francesca Fulminante che, dopo la visita al Museo, ha svolto un esercizio creativo con i bambini aiutandoli a scoprire gli elementi della vita dei romani, dalle abitudini quotidiane, all’abbigliamento , agli elementi di arredo . E’ stata una giornata molto istruttiva e divertente per tutti .
La Scuola St. Augustine in Hoddesdon, anche nell’area di Cambridge/ Herfordshire, ha ospitato un altro evento ugualmente stimolante organizzato dall’insegnante Triola con la collega Rosalba Faraci, in servizio per il Consolato Generale di Londra. L’ evento dell’Italian day ha visto i bambini fare i tortellini , ascoltare storie, imparare come affrontare e gestire le allergie ed imparare la storia degli emigranti italiani che hanno viaggiato dalla Sicilia negli anni 70 fino alle zone vicino a Londra in cerca di un futuro migliore peri loro bambini e le future generazioni. I bambini hanno imparato il canto nazionale degli italiani l’ “Inno di Mameli” che hanno poi cantato all’assemblea di tutta la scuola davanti agli amministratori della scuola e all’intero corpo insegnante inglese.
Vogliamo esprimere la nostra più sincera gratitudine a una piccola ditta siciliana di Siracusa, Alfio Neri, cha ha donato a tutta la scuola i segnalibri con il testo dell’ Inno nazionale italiano, la bandiera italiana e deliziose mandorle immerse nel Marsala – un tipico vino dolce italiano. Grazie infinite anche a Cristina e Wainer Vicini, Daniela Cagnetti e Rosanna Bonafede da Bologna.
La canzone dello Zecchino d’Oro le Tagliatelle di Nonna Pina, ha ispirato la nonna Teresa Rinaldi, di 84 anni, ad insegnare alla classe del martedi’ pomeriggio come fare le tagliatelle a mano, come godersi un buon piatto di pasta, in onore alla dieta mediterranea e imparando come e quanto sia importante una dieta a base di cibo salutare.
Il corso di Italiano alla scuola St Alban’s si e’ concluso con la preparazione e la degustazione della macedonia di frutta preparata dai bambini del corso extra scolastico del mercoledì pomeriggio per i loro genitori e fratelli.
Tutte le attività’ nell’ area di Cambridge sono state realizzate grazie alla stretta collaborazione fra genitori, bambini, insegnanti italiani ed inglesi che hanno costantemente lavorato fianco a fianco per far vivere a tutti i partecipanti un’ esperienza che attraversa tutte le culture e che li arricchisce sia culturalmente che umanamente.

Grazie a tutti !


“Voi affermate che e’ difficile stare con i fanciulli.

Avete ragione. Ma poi aggiungete: perché bisogna mettersi al loro livello,

abbassarsi, curvarsi, piegarsi, farsi piccoli.

Ebbene, in questo avete torto. Non sta qui la fatica maggiore, ma piuttosto

nel dovere di elevarsi all’ altezza dei loro sentimenti. Sta nell’impegno di

distendersi, allungarsi, alzarsi in punta di piedi, per non ferirli”- Janus Korczack



http://diplin.scedu.unibo.it/melawiki/index.php/TUrismo_siamo_tutti

You are saying, ‘Children are annoying.’ You clarify: ‘You need to always kneel to their perceptions.” You are wrong. Because you actually need to tip-toe to their perceptions and ideals.”



- Janus Korczack, 1878-1942 Pediatrician and Pedagogue


База данных защищена авторским правом ©shkola.of.by 2016
звярнуцца да адміністрацыі

    Галоўная старонка