Brevi note topografiche sul recente rinvenimento archeologico a Morena




Дата канвертавання27.04.2016
Памер9.83 Kb.
Brevi note topografiche sul recente rinvenimento archeologico a Morena.
di Dario Rose
Nel corso di lavori di cantiere a Morena, nell’angolo NW tra via Pazzano e via Casignana, è stato messo in luce, tra l’altro, un bivio stradale antico. Le due strade di età romana, in ottimo stato di conservazione, sono pavimentate in basoli e dotate di crepidini laterali.

Il posizionamento del ritrovamento sulla carta tecnica regionale (fig.1), e poi la traslazione dello stesso sulla Tavola della Forma Italiae di De Rossi (fig.2 e fig.3), permettono un confronto con quanto segnalato dalla bibliografia1.

Dovrebbe trattarsi del bivio indicato nella cartografia archeologica circa 150 m. più ad ovest2. Più precisamente della connessione tra un importante asse stradale, orientato NO-SE, e un diverticolo della via Appia proveniente da est. La prima strada, seguendo il crinale di Morena, collegava la valle dell’Aniene (Ponte Mammolo), con l’area dei Colli Albani: dopo aver attraversata la via Latina all’altezza del VII o dell’VIII miglio (grossomodo all’altezza dell’Ericsson) e lambita la medievale Torre di Morena, correndo sulla destra idrografica del fosso del Patatone e aver incrociata la via Cavona, iniziava l’ascesa verso Marino (Castrimoenium). La seconda strada si staccava dall’Appia all’VIII miglio, dopo aver incrociata la via Castrimeniense alla Folgarella di Ciampino, si connetteva all’asse viario NO-SE in quello che era il Pian del Colle; in realtà, sembra plausibile la sua stessa prosecuzione verso la Latina, poco a S della villa romana di Morena.

Lungo questi percorsi erano posizionate alcune strutture abitative, testimonianza del popolamento del territorio in età antica3.


Roma, maggio 2004
____________________

P. Rosa Carta topografica del Lazio redatta in scala 1: 20000, Roma 1850-1870; T. Ashby , Classical Topography of the Roman Campagna, in Papers of British School at Rome, IV, 1907, p. 116; R. Lanciani Scoperte topografiche ed epigrafiche dal VII al XI miglio della via Latina, in Bullettino della Commissione Archeologica Comunale, XXXIII, 1905; L. Quilici La via Latina da Roma a Castel Savelli, Roma 1978; G. De Rossi Bovillae, Roma 1979, pp. 19, 64; S. Aglietti – D. Rose Guida al patrimonio archeologico del comune di Ciampino, Ciampino 2000, pp. 17-20.



2 Poco più a nord un tratto basolato, inglobato in una costruzione moderna, fu fotografato alla fine degli anni ’70; G. De Rossi Bovillae, n. 92, p. 64.

3 Si tratta di ville rustiche corrispondenti ai numeri 91 e 93 della Forma Italiae; G. De Rossi Bovillae, p. 65.

1 P. Rosa Carta topografica del Lazio redatta in scala 1: 20000, Roma 1850-1870; T. Ashby , Classical Topography of the Roman Campagna, in Papers of British School at Rome, IV, 1907, p. 116; R. Lanciani Scoperte topografiche ed epigrafiche dal VII al XI miglio della via Latina, in Bullettino della Commissione Archeologica Comunale, XXXIII, 1905; L. Quilici La via Latina da Roma a Castel Savelli, Roma 1978; G. De Rossi Bovillae, Roma 1979, pp. 19, 64; S. Aglietti – D. Rose Guida al patrimonio archeologico del comune di Ciampino, Ciampino 2000, pp. 17-20.

2 Poco più a nord un tratto basolato, inglobato in una costruzione moderna, fu fotografato alla fine degli anni ’70; G. De Rossi Bovillae, n. 92, p. 64.

3 Si tratta di ville rustiche corrispondenti ai numeri 91 e 93 della Forma Italiae; G. De Rossi Bovillae, p. 65.


База данных защищена авторским правом ©shkola.of.by 2016
звярнуцца да адміністрацыі

    Галоўная старонка